Daniele D’Agaro:
Nato a Spilimbergo nel 1958, è un musicista versatile che suona diversi tipi di saxofoni e clarinetti. Ha iniziato a studiare saxofono a 16 anni con Adelino Antoniazzi, continuando poi la sua formazione a Berlino e Amsterdam.
Negli anni ’80 ha formato un quartetto con Tobias Delius e il trio “Lingua Franca”, collaborando con artisti come Richard Teitelbaum. Ha insegnato musica d’insieme e scoperto composizioni inedite di Don Byas, eseguendole con un quintetto. Tornato in Italia nel 1996, ha continuato a collaborare con musicisti internazionali, insegnando anche nelle carceri.
Ha formato l’Adriatics Orchestra nel 2005 e organizzato il festival “I Suoni della Montagna”. Ha inciso diversi album, tra cui lavori con Alexander von Schlippenbach e Aki Takase. Ha vinto i premi “Top Jazz” nel 2007 e 2008 e i Jazzit Awards nel 2010, ed è citato in importanti pubblicazioni jazzistiche.
 
Francesco Vattovaz:
Nato a Trieste nel 1999, inizia a suonare la batteria a 5 anni e studia con Bob Moses e Marcus Gilmore. Si esibisce in vari progetti artistici in Italia e all’estero, dedicandosi anche alla musica improvvisata. Collabora con numerosi musicisti, tra cui Giovanni Maier e Giorgio Pacorig, e ha suonato con artisti come Gegè Telesforo e Samo Šalomon.
A dicembre 2021, registra il suo primo album “Paper Plane”, pubblicato nel giugno 2022. A marzo 2022, registra un album con Giovanni Maier, un progetto di arrangiamenti dei brani di Charles Mingus, esibito al Jazz & Wine of Peace e trasmesso su Rai Radio 3. Ha vinto il premio Jacopo Starini 2022 al Trieste Loves Jazz Festival.
 
Vi aspettiamo numerosi!