Trieste Science + Fictional Festival
27 Ottobre 2023
Trieste Film Festival 2024
18 Dicembre 2023
Trieste Science + Fictional Festival
27 Ottobre 2023
Trieste Film Festival 2024
18 Dicembre 2023

Farmer & Artist 2023

Farmer & Artist 2023

La festa del buon cibo che unisce Trieste e il suo territorio.

Il mercato coperto diventa “Cattedrale del cibo” e ospita un viaggio sensoriale nel cuore della tradizione locale

 Il cliché ci inganna dicendo che la ricerca del regalo di Natale perfetto per le persone amate deve essere inevitabilmente accompagnata da ansia e frustrazione, valutazioni dubbiose di ciò che può o non può piacere, compilazioni nervose di liste cancellate e poi riscritte. 

In vista delle feste natalizie, pare già di vedersi peregrinare da un negozio all’altro tra luci sparate e jingles farciti di campanellini insistenti. 

Anche quando siamo in viaggio cadiamo spesso in questa trappola: mentre siamo alla scoperta di un luogo nuovo, la mente va a chi re-incontreremo una volta tornati e iniziamo la ricerca di qualcosa da portargli.

Il desiderio è di intento alto: vorremmo far proseguire il viaggio oltre il rientro e vorremmo portare un pezzetto di quella esperienza a chi non ne ha preso parte, facendogli provare le stesse sensazioni che abbiamo vissuto noi.

Spesso la scelta inciampa in gadgets improbabili che nulla hanno in comune con il luogo che dovrebbero richiamare se non forse il nome, magari malamente stampigliato sul nostro souvenir.

Jean Brunhes, geologo francese dei primi del Novecento, ci porge una chiave di uscita da questa impasse, scrivendo:  Mangiare è incorporare un territorio”.

Il cibo è la chiave per entrare in connessione con i luoghi che visitiamo ed è anche il dono perfetto per permettere ad altri di scoprire una terra attraverso i suoi sapori e profumi.

Il GAL del Carso – LAS Kras assieme al Comune di Trieste, Slow Food Italia, Fondazione Campagna Amica e Io sono FVG hanno fissato in calendario per il 2 dicembre 2023 FARMER and ARTIST, ovvero la “festa del buon cibo”, della creatività e della caparbietà contadina transfrontaliera. La perseveranza dei produttori di Carso, Istria, Friuli e Balcani è stata capace di far crescere in un territorio aspro e complesso prodotti di alta qualità: il mercato degli agricoltori attinge alle eccellenze alimentari locali – tra le quali diversi presìdi Slow Food – introvabili nei circuiti mainstream.

L’evento ha cadenza annuale ed è perfetto per chiunque in visita a Trieste desideri entrare in contatto con le delizie dei nostri territori. 

Al mercato coperto di Trieste si potranno incontrare oltre quaranta maestri di piccole produzioni sostenibili: erbe officinali, vini naturali, birre artigianali, salumi, miele, prodotti caseari e di panificazione.

L’esperienza vuole essere immersiva e coinvolgente non solo attingendo a gusto e olfatto. Il territorio verrà infatti raccontato attraverso delle video-storie realizzate dal Gal Carso e altri autori. 

La musica accompagnerà l’evento: all’apertura con il coro di Repen e in chiusura con il quintetto “Swing à la carte”, in perfetta sintonia con le atmosfere retrò del palazzo delle “venderigole di Trieste, trasformato in “Cattedrale del cibo”.

L’ingresso sarà gratuito e la prenotazione verrà richiesta soltanto a chi vorrà accedere alle degustazioni e ai Laboratori del Gusto, pensati sia per adulti che per bambini e organizzati come atelier tematici intorno a eccellenze Slowfood quali la Vitovska macerata, i mieli del Carso, i formaggi a latte crudo, i salumi tradizionali, il Terrano e l’olio extravergine di oliva (i link per le prenotazioni sono reperibili su Farmer & Artist 2023 – Trieste Green).

La passione per i sapori antichi ha coinvolto anche i locali storici della città e il viaggio sensoriale prosegue oltre il perimetro del palazzo del mercato coperto: durante l’intera durata della rassegna – dal 24 novembre al 3 dicembre – si proporranno degli aperitivi itineranti i cui ingredienti risalgono al cuore della tradizione locale.

Ebbene, in tempi di controversa e complessa relazione con il proprio corpo e il cibo, tra il desiderio di riuscire ad amare in maniera incondizionata le morbidezze tanto quanto le spigolosità – nostre e altrui, intime ed esteriori – è paradossalmente la gola a darci soccorso e a rivelarsi come rimedio all’ansia da prestazione che ci assale quando andiamo alla ricerca del regalo perfetto per noi stessi o per chi amiamo, sia in occasioni comandate, sia quando scegliamo cosa portare di ritorno dai nostri viaggi.

Gola come desiderio di cose buone: alimenti coltivati nei tempi giusti e con attenta cura, che ci mettono poco ad arrivare da noi freschi o viaggiano venendo conservati in maniera rispettosa. 

Gola di quei cibi che quando torni a casa e apri la confezione dopo una giornata intensa di lavoro o studio, con le scarpe abbandonate accanto alla porta d’ingresso, ma il cappotto sbottonato ancora addosso, le assaggi e ti riportano indietro nel tempo e nei luoghi che hai imparato a conoscere. 

Stay hungry, eat local – on travel, on life -.

Mercato degli argicoltori

Dove

primo piano del mercato coperto di Trieste, via Carducci 36/B

Data

sabato 2 dicembre 2023

Orario:

dalle 11:00 alle 19:00 (fino a un’ora prima della chiusura del mercato) 

Ingresso gratuito

Degustazioni

Dove

primo piano del mercato coperto di Trieste, via Carducci 36/B

Data

sabato 2 dicembre 2023

Orario

dalle 11:00 alle 19:00 (fino a un’ora prima della chiusura del mercato)

Prenotazione obbligatoria

Degustazioni

Dove

primo piano del mercato coperto di Trieste, via Carducci 36/B

Data

sabato 2 dicembre 2023

Orario

dalle 11:00 alle 19:00 (fino a un’ora prima della chiusura del mercato)

Prenotazione obbligatoria

Aperitivi slow

Dove

Quando

dal 24 novembre al 3 dicembre 2023

Vieni a vivere la festa del buon cibo?

Vedi disponibilità